giovedì 21 dicembre 2017

Partiti! di don Manuele

Partiti!





Era il 7 novembre. Quel giorno l'aeroporto di Verona viveva una strana agitazione, preso d'assalto come era da un bando di sette persone che partivano per il Mozambico, accompagnate dai familiari, da compagni preti e vari amici. I sette erano i quattro nuovi missionari che la diocesi di Verona inviava per la missione di Namahaca in Mozambico: due laiche, Michela e Arianna, e due preti, don Francesco e don Manuele. Essi erano accompagnati dai responsabili diocesani: don Roberto, vicario generale, don Giuseppe, direttore del Centro Missionario, e suor Narcisa, responsabile della missione per la congregazione delle suore della Sacra Famiglia. Anche se fuori pioveva, una vivace allegria pervadeva tutti.

Verona, Francoforte, Johannesburg, Nampula... Il viaggio 'correu bem' e nel primo pomeriggio del giorno successivo potevamo mettere piede sul suolo mozambicano all'aeroporto di Nampula, dove ci aspettavano don Alessio e suor Giulia. Ma non era ancora ora di raggiungere Namahaca: in quel primo pomeriggio in terra africana abbiamo avuto la gioia di incontrare altri missionari veronesi, che lavorano nella provincia di Nampula.
Fu solo nel giorno successivo, 9 novembre, che sul fare del mezzogiorno raggiungemmo quella che doveva diventare 'casa nostra'.
Partimmo alle 7 dal Centro Catechistico di Anchilo, dove avevamo passato la notte. Come in un solo respiro percorremmo i 180 chilometri che ci separavano da Nacala. Svolta a sinistra in direzione di Nacala a Velha. Prendi per il corta mato, con il fiato che si faceva corto e l'emozione che aumentava. Ancora 40 chilometri sulle nostre strade sterrate e polverose. E fu subito casa!
Alle porte della missione ci attendevano suor Ducilene e suor Maria Ines per darci il benvenuto, insieme con le ragazzine del lar, che ci salutavano festanti e ci accoglievano piene di allegria.

In portoghese (lingua officiale del Mozambico) il verbo 'partir' ha due significati: il significato dell'inizio del viaggio, partire appunto; ma ha anche il valore del dono, della condivisione: nella preghiera eucaristica il gesto di Gesù di spezzare il pane è reso con il verbo 'partir'... spezzare, donare, condividere...
Noi siamo partiti... Partiti dall'Italia, vogliamo essere capaci di 'partir' ogni giorno la nostra vita, come ci chiede Gesù, con questi fratelli e sorelle che siamo chiamati a servire, con i quali siamo chiamati a condividere un pezzo di strada, a spezzare il pane della Parola e dell'Eucaristia, ma anche quello dell'educazione, della formazione, della crescita umana...

Amici, aiutateci a partire ogni giorno. Ma anche voi non restate fermi, non restate chiusi in voi stessi... partite -partiamo insieme!- per la più bella avventura, che è quella del dono di se stessi.

don Manuele Modena

Nessun commento:

Posta un commento

Alcune foto dalla missione